Edilizia Industria Gorizia: prestazione a sostegno del reddito

Firmato il 31/3/2021, tra ANCE Alto Adriatico e FENEAL-UIL di Gorizia, FILCA-CISL, FILLEA-CGIL l’accordo per l’istituzione di un trattamento di sostegno al reddito dei lavoratori edili licenziati nel 2021

L’accordo sottoscritto il 31/3/2021, attua quanto previsto dall’art. 8 della Legge Regionale n. 26 del 30/12/2020, che conferisce a ciascuna Cassa Edile del Friuli Venezia Giulia un contributo economico finalizzato al cofinanziamento di una prestazione una tantum per garantire ai lavoratori operai edili, che siano stati licenziati nel 2021 e che abbiano maturato almeno 3 mesi continuativi di disoccupazione, un trattamento di sostegno ai reddito integrativo e complementare rispetto al sistema degli ammortizzatori sociali previsto dalla vigente normativa nazionale.
Pertanto, le parti firmatarie del settore dell’edilizia industria della provincia di Gorizia, hanno disposto quanto segue:

– viene istituita a carico della Cassa Edile di Gorizia una prestazione eccezionale ed una tantum di sostegno al reddito degli operai edili licenziati nel 2021, che al momento della presentazione della richiesta risultino disoccupati da almeno 3 mesi, già dipendenti di imprese iscritte alla Cassa Edile di Gorizia al momento del licenziamento e che, nei 12 mesi precedenti la cessazione del rapporto di lavoro, abbiano maturato almeno 600 ore denunciate e versate presso le Casse Edili del Friuli Venezia Giulia;

– che, ai fini della maturazione del diritto stia prestazione, i lavoratori dimessisi per giusta causa per mancato pagamento della retribuzione per almeno tre mensilità si considerano equiparati ai lavoratori licenziati per giustificato motivo oggettivo;

– per il raggiungimento delle 600 ore verranno considerate valide le ore ordinarie di lavoro, le ore oggetto di integrazione salariale, malattia, infortunio, ferie e festività;

– l’importo della prestazione sarà pari a 800,00 € per lavoratore, al lordo delle ritenute di legge e verrà erogata una sola volta; non ha carattere continuativo ed è legata alla disponibilità economica dei fondi relativi;

Per ottenere la prestazione una tantum si dovrà:

1. compilare l’apposito modulo di richiesta disponibile sul sito della Cassa Edile di Gorizia;
2. allegare alla richiesta il certificato di disoccupazione storico e copia della dichiarazione di immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa rilasciati dal competente Centro per l’Impiego, ovvero, in sostituzione di quest’ultima, altra idonea documentazione del Centro per l’impiego comprovante il fatto che il lavoratore ha rilasciato la dichiarazione di immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa;
3. consegnare la domanda con tutti gli allegati richiesti dopo che siano compiutamente trascorsi 3 mesi continuativi di disoccupazione e comunque entro e non oltre il 30 aprile 2022.

La Cassa Edite si riserva la facoltà di richiedere ulteriore documentazione ove quella presentata non venisse ritenuta sufficiente/Eventuali integrazioni dovranno essere presentate entro 30 giorni dal ricevimento della richiesta da parte della Cassa, pena II rigetto della richiesta di prestazione del lavoratore.
Nel rispetto del limite di spesa che la Cassa ha destinato per tale prestazione, le richieste pervenute verranno liquidate, previa verifica della sussistenza dei requisiti, in ordine cronologico di arrivo.
Per la definizione dell’ordine cronologico verrà considerata la data di arrivo della richiesta qualora questa sia stata compilata in modo corretto e abbia in allegato tutta la documentazione necessaria, viceversa sarà tenuta in considerazione la data di perfezionamento della pratica qualora la richiesta risulti incompleta o priva degli allegati richiesti.
La prestazione verrà erogata entro 60,giorni dalla fine del mese di presentazione della domanda. Quest’ultimo termine decorre dalla data di perfezionamento della pratica.