Firmato l’accordo di rinnovo per i dipendenti degli Enti Uneba

 

 

Sottoscritto il 17/12/2014, tra l’UNEBA e la CISL-FISASCAT, la CISL-FP, la CGIL-FP, la UILTUCS, un accordo relativo all’applicazione di due istituti del CCNL 2010/2012, assistenza sanitaria integrativa a favore dei dipendenti degli Enti Uneba ed Elemento retributivo territoriale.

Assistenza sanitaria integrativa:
Dopo un primo esame della situazione del mercato e delle varie offerte e relativi costi, le parti riconfermando il principio contrattualmente stabilito di una gestione paritetica di tale istituto, allo scopo di proseguire il confronto finalizzato ad individuare le soluzioni più idonee alla realizzazione di tale obiettivo, convengono di accantonare in azienda le somme, pari ad € 5 mensili per 14 mensilità in maturazione dal 1/4/2014, che saranno versate al momento in cui le parti costituiranno o individueranno concordemente l’apposito fondo di destinazione. Pertanto, l’accordo stabilisce il 30/9/2015 come data ultima per l’individuazione del fondo di destinazione dei 5 euro mensili pro capite che continueranno ad essere accantonati in azienda fino all’individuazione del fondo.

Elemento retributivo mensile territoriale:
Le parti prendono atto che solo in alcune Regioni è iniziata una contrattazione finalizzata alla erogazione dell’ERMT secondo le specifiche contrattuali, mentre nei rimanenti territori il negoziato non è stato ancora intrapreso. In tutte le regioni in cui non sia stato raggiunto alcun accordo entro il 31/8/2015 gli Enti provvederanno ad inserire in busta-paga l’importo parametrato mensile di € 13,00 per 14 mensilità (busta-paga relativa al mese di Settembre). In tal caso le somme arretrate dall’1/1/2014 al 31/8/2015 saranno corrisposte con la busta paga di Ottobre in un’unica soluzione.

Sottoscritto l’accordo di rinnovo per le Agenzie matittime

Siglato, il 17/12/2014, tra la Federagenti, la FILT-CGIL, la FIT-CISL, la UIL Trasporti, l’accordo di rinnovo del CCNL per il personale delle Agenzie Marittime Raccomandatarie e Mediatori Marittimi. L’intesa dovrà essere sottoposta all’assemblea dei lavoratori.

Aumenti Retributivi
Previsto un aumento economico di 105,00 riferito al 4º livello così distribuito:
– 35,00 dall’1/7/2015;
– 35,00 dall’1/6/2016;
– 35,00 dall’1/4/2017;

Contratti a termine
Le parti convengono di superare la maggiorazione del 10% e stabiliscono che a decorrere dalla entrata in vigore del presente accordo, salvo quanto previsto per le attività di stagione, non sarà possibile cumulare più contratti di lavoro a tempo determinato oltre i 36 mesi previsti dalla legge.
 

Attività Stagionali
La disciplina sulla successione dei contratti a tempo determinato, non trova applicazione nei confronti dei contratti di lavoro riconducibili alla stagionalità limitatamente alle seguenti situazioni:
– agenzie marittime operanti nel settore delle crociere e degli Yacht relativamente a personale addetto ad attività esclusivamente connesse ai settori sopraindicati;
– la stagionalità opera solo nel periodo compreso tra il 1 aprile al 31 ottobre di ogni anno;

Banca Ore
In via sperimentale, le aziende interessate potranno attivare la Banca ore per la gestione della flessibilità oraria. In tal caso le ore di lavoro straordinario prestate successive alle 120 ore annue, confluiranno in una “banca ore” individuale ed il lavoratore usufruirà di corrispondenti riposi compensativi.

Premio fidelizzazione
Le aziende che alla data di stipula del presente contratto non riconoscano premi e/o gratifiche una tantum legate all’anzianità aziendale, dovranno erogare ai lavoratori al compimento del venticinquesimo anno di permanenza in azienda un premio di fidelizzazione pari a mezza mensilità lorda con un tetto massimo di €. 2.000,00;

Trasferte
L’azienda corrisponderà al personale in missione per servizio, una diaria di euro 22 giornaliere nei casi in cui la missione comporti una permanenza fuori dalla sede di lavoro superiore a 12 ore.

Trasferimenti
Oltre ai rimborsi previsti è dovuta al lavoratore che sia trasferito, una diaria “una tantum” nella misura di una retribuzione globale mensile, più un decimo della retribuzione mensile per ogni familiare a carico che si trasferisce.

EMITTENTI RADIO-TELEVISIVE PRIVATE: attivo il Fondo “Salute Sempre”

 

A partire dall’1/1/2015 decorre l’avvio dell’assistenza sanitaria integrativa con il Piano sanitario del Fondo “Salute Sempre” integralmente a carico delle aziende, anche per i lavoratori delle aziende radio-televisive private che attualmente non la prevedono.

Come previsto nella dichiarazione a verbale dall’art. 71 del CCNL per i dipendenti delle imprese di settore a partire dall’1/1/2015 decorre l’avvio dell’assistenza sanitaria integrativa con il Piano sanitario del Fondo “Salute Sempre” integralmente a carico delle aziende, anche per i lavoratori delle aziende radiotelevisive private che attualmente non la prevedono.
Tale strumento, fortemente voluto dalle OO.SS., estende ai lavoratori fino ad oggi esclusi la fruizione di servizi che assolvono in gran parte alle esigenze di assistenza sanitaria dei dipendenti e delle loro famiglie con assorbimento di buona parte anche delle spese accessorie, quelle che oggi incidono pesantemente sui bilanci familiari.
Inoltre, dal 1° trimestre 2015, i lavoratori potranno decidere di estendere a loro completo carico le stesse coperture previste dalla loro polizza anche ai loro familiari, al costo di 90,00 euro l’anno per ciascun familiare (da versare in un’unica rata con MAV dall’1/3/2015 al 31/3/2015 attraverso il sito www.salutesempre.it). La polizza dei familiari sarà a questo punto attiva dall’1/4/2015 e deve comprendere l’intero nucleo familiare.

Sottoscritto l’accordo per il personale marittimo imbarcato

Sottoscritto l’accordo per il personale marittimo imbarcato

18 dic 2014 Siglata, il 16/12/2014, tra la FEDERPESCA, la FAI-CISL, la FLAI-CGIL, la UILA-PESCA, l’ipotesi di accordo di rinnovo del CCNL per il personale imbarcato sulle navi da pesca marittima.

L’intesa stabilisce un aumento retributivo del 5,8%, così distribuito:
– dall’1/1/2015: 3,5%
– dall’1/1/2016: 2,3%:

Contrattualizzazione prestazioni bilaterali
La quota di retribuzione per i lavoratori delle aziende che non aderiscono al sistema della bilateralità viene innalzato a 20 euro lordi mensili.

 

Indennità giornaliera
Da corrispondere a tutti i membri dell’equipaggio un’indennità giornaliera aggiuntiva per il lavoro nei giorni festivi pari a 16 euro.

Indennità di perdita di corredo, strumenti professionali ed utensili (Pesca oceanica)

1) Indennità perdita corredoEuro
Comandante614,00
Direttore di Macchina583,00
Ufficiali430,00
Sottufficiali369,00
Marinaio polivalente340,00
Marinai ed altri307,00
2) Indennità perdita strumenti professionali e utensiliEuro
Comandante430,00
Direttore di macchina400,00
Ufficiali di coperta185,00
Ufficiale di macchina62,00
Marinaio polivalente62,00
Cuoco (utensili)62,00

Le indennità di perdita di corredo sono estese alla pesca Mediterranea nella misura del 80% di quanto ivi previsto.

Adeguamenti professionali
Il lavoratore imbarcato come mozzo per 20 mesi acquisirà la qualifica di marinaio

Sicurezza sul lavoro
Fermo restando la classificazione a rischio medio del settore, ai soli fini della formazione specifica, ai sensi del D.Lgs. 81/2008, vengono elevate da 12 a 16 le ore formative. Inoltre, le Parti si impegnano a definire, entro il 30/6/0015, una certificazione delle ore di lavoro notturno svolto dagli imbarcati, ai fini del riconoscimento dell’attività di pesca come lavoro usurante, per eventuali prestazioni previdenziali e assistenziali.

Formazione permanente e continuativa
Quanto alla formazione, i permessi retribuiti passano da 30 a 36 ore per ciascun lavoratore per la partecipazione a corsi di formazione e riqualificazione professionale

Sottoscritto l’accordo per il personale marittimo imbarcato

Sottoscritto l’accordo per il personale marittimo imbarcato

Siglata, il 16/12/2014, tra la FEDERPESCA, la FAI-CISL, la FLAI-CGIL, la UILA-PESCA, l’ipotesi di accordo di rinnovo del CCNL per il personale imbarcato sulle navi da pesca marittima.

L’intesa stabilisce un aumento retributivo del 5,8%, così distribuito:
– dall’1/1/2015: 3,5%
– dall’1/1/2016: 2,3%:

Contrattualizzazione prestazioni bilaterali
La quota di retribuzione per i lavoratori delle aziende che non aderiscono al sistema della bilateralità viene innalzato a 20 euro lordi mensili.

Indennità giornaliera
Da corrispondere a tutti i membri dell’equipaggio un’indennità giornaliera aggiuntiva per il lavoro nei giorni festivi pari a 16 euro.

Indennità di perdita di corredo, strumenti professionali ed utensili (Pesca oceanica)

1) Indennità perdita corredoEuro
Comandante614,00
Direttore di Macchina583,00
Ufficiali430,00
Sottufficiali369,00
Marinaio polivalente340,00
Marinai ed altri307,00
2) Indennità perdita strumenti professionali e utensiliEuro
Comandante430,00
Direttore di macchina400,00
Ufficiali di coperta185,00
Ufficiale di macchina62,00
Marinaio polivalente62,00
Cuoco (utensili)62,00

Le indennità di perdita di corredo sono estese alla pesca Mediterranea nella misura del 80% di quanto ivi previsto.

Adeguamenti professionali
Il lavoratore imbarcato come mozzo per 20 mesi acquisirà la qualifica di marinaio

Sicurezza sul lavoro
Fermo restando la classificazione a rischio medio del settore, ai soli fini della formazione specifica, ai sensi del D.Lgs. 81/2008, vengono elevate da 12 a 16 le ore formative. Inoltre, le Parti si impegnano a definire, entro il 30/6/0015, una certificazione delle ore di lavoro notturno svolto dagli imbarcati, ai fini del riconoscimento dell’attività di pesca come lavoro usurante, per eventuali prestazioni previdenziali e assistenziali.

Formazione permanente e continuativa
Quanto alla formazione, i permessi retribuiti passano da 30 a 36 ore per ciascun lavoratore per la partecipazione a corsi di formazione e riqualificazione professionale